Il nuovo caricatore

Oggi ho fatto un danno: ho rotto il caricatore del cellulare. Era intrappolato nel manico della borsa, proprio vicino al letto, io ero in ritardo, ho afferrato la mia dolce borsina e… Zac! L’ho rotto.

La disperazione e’ durata fra i 5 e i 10 secondi. Poi ho fatto di corsa le scale, ho sopportato il mio appuntamento, sono andata nel negozio Wind a piazza Mastai a comprarne uno nuovo.

Ecco cosa e’ successo.

Entro dentro il negozio. C’e’ una donna bionda. La vedo di spalle, avrà sessant’anni. “Allora? Me lo rispieghi?” chiede. L’uomo di fronte a lei scuote la testa, e’ paonazzo. Sembra stremato. “Lei farà questa cosa e ha 360 minuti gratis verso tutti. Costo 11,50. Sconto 50%. ogni mese lo fa” dice. La donna scuote la testa. “Ma non posso fare ora la ricarica adesso? Io spendo ottanta euro al mese” spiega, l’uomo fa spallucce. “Aspetti un po’, prima faccia morire la scheda Tim” commenta. La donna sembra spaesata. “Cioe?” ansima. L’uomo mette le mani sul bancone, inclina la testa. Penso che stia per esplodere. Il teatrino deve andare avanti da tempo.
Guardo l’orologio, devo andare. Ho fretta. Fra meno di mezz’ora devo fare un’intervista e il numero e’ sul cellulare che e’ ormai scarico, dentro la borsa. Sospiro. La signora continua a chiedere delucidazioni in merito alla scheda Tim prossima al suicido. L’uomo a ogni risposta suda, balbetta, scuote la testa.
Poi, dopo quasi dieci minuti di questo orrido teatrino, c’e’ un momento di pausa. Non ci penso due volte e mi inserisco nella conversazione. Devo fare l’intervista”Ce l’hai il caricatore del BlackBerry?” chiedo. E’ cafone passare davanti agli altri, lo so, ma vale anche quando sono così imparzialmente e incredibilmente dementi?

2 pensieri su “Il nuovo caricatore

  1. no, in caso di demenza palese ti si perdona. Anche in caso di estrema simpatia la maleducazione può essere perdonata: ieri alle poste c’era la macchinetta della coda guasta, quindi tutti in fila. una bella signora sui 35 anni arriva trafelata e si mette in coda, sembra subito smaniosa, di fretta. dopo 10 secondi mi spiega che ha i figli da recuperare all’asilo e la maestra che la tratta come una mamma degenere perchè arriva sempre in ritardo. quando nota che alcuni vecchietti in coda se la prendono un po’ troppo comodamente comincia a esortarli “suvvia, vada avanti, s’è liberato uno sportello”, “signora è il suo turno, si sbrighi!”, “lei signora era dopo il signore con il cappello, e non prima”, e via dicendo. ha continuato a dirigere la coda con pugno di ferro seminando il panico tra i vecchietti finchè non è stato il suo turno, ha ritirato la sua raccomandata, ha ringraziato tutti, salutato ed è schizzata via.
    E’ stata davvero maleducata, ma era troppo simpatica, quando è andata via sorridevo🙂

  2. Assurdo: non ci posso credere! E a te che ha detto? Io detesto le poste e solo pensare che domani mi tocca andarci mi mette ko! Ps. voglio comprare un buon the, cosa mi consigli? Io impazzisco per il the verde🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...