Breviario delle cafonate – parte 1

Esistono cose che non vanno mai fatte. Le vediamo tutte intorno a noi. Accendendo la televisione (in scollature troppo profonde e volgari come quelle della D’Urso), al bar sotto casa (quando ci passano davanti), in fila alle poste (quando allo sportello il dipendente risponde al cellulare mentre ci sta servendo).

Confrontarsi con il galateo è faticoso, stancante, spesso mortificante. Eppure ha i suoi lati positivi. Crea delle regole che ci fanno vivere meglio. E’ bello sapere che qualcuno, vedendoci in difficoltà, potrebbe aiutarci. E’ bello sapere che qualcuno potrebbe aiutare la nonna che vive fuori città a portare i sacchetti della spesa, a contare gli spiccioli per pagare il giornale, ad attraversare la strada.

Fin dalla sua nascita, il Galateo aiuta a conoscere quello che si deve e che non si deve fare in società (ma anche a casa, l’educazione mica è qualcosa che va a ore!).

Siccome è sempre più facile conoscere quello che NON si deve fare (spesso perché sono cose così ovvie che è difficile essere tratti in inganno), ecco una breve lista di quello che ho scoperto in queste settimane. Alcune cose sono davvero stupide, ma non si sa mai..

0. Masticare a bocca aperta (è la cosa che detesto più in assoluto, lo ammetto).
1. Abbandonarsi a rumori sgradevoli. In caso, fare finta di niente (gli altri dovrebbero forzarsi di fare come se niente fosse). Se ce lo fanno notare, scusarsene e cambiare subito discorso.
2. Appoggiare i piedi sul tavolo (se non siete dei cowboy o cowgirl).
3. Bere dalla bottiglia (se non state giocando un campionato di tennis).
4. Credersi superiori alle regole (soprattutto quando si parla di codice stradale).
5. Fingere conoscenze che non si hanno (e qui si apre una parentesi sterminata..).
6. Fare domande sfacciate.
7. Arrivare troppo in anticipo (o in ritardo) agli appuntamenti.
8. Prima di accettare un invito chiedere chi altro è invitato (lo ammetto.. questo lo faccio sempre)
9. Chiedere un parere professionale a un professionista quando si incontra fuori dall’orario di lavoro (anche questo.. !).
10. Giurare sui propri figli (o parenti), soprattutto se si sta mentendo.
11. Imporre le pattine agli amici che ci vengono a trovare a casa (mia nonna paterna lo faceva, ma era nata a inizio Novecento).
12. Ispezionare il fazzoletto dopo averlo usato.
13. Leggere la posta degli altri (e poi farsi scoprire.. ma anche se non ti scoprono, non è buona educazione).
14. Origliare (vale la postilla del punto 13).
15. Leccare l’indice per sfogliare un libro o un giornale.
16. Ridere di qualcuno (sì, anche quando è davvero divertente quello che è appena successo. Come Davide che è caduto sul ghiaccio con una bottiglia di vino in mano mentre stavamo andando a cena dai suoi la settimana scorsa).
17. Sbadigliare davanti a qualcuno (al massimo, coprirsi la bocca. A nessuno interessa vedere la splendida otturazione che vi ha fatto quel dentista tanto carino..)
18. Scrivere (o dire!) il cognome prima del nome (ma quando uno si trova a un desk o con la segretaria del suddetto dentista carino?).
19. A tavola non risucchiare gli spaghetti e, in ogni caso, non dire mai “Prendine ancora altrimenti si butta via” (paragonando l’ospite alla pattumiera).
19bis. Non succhiare il cucchiaino dopo aver messo lo zucchero nel caffè (si lascia gocciolare e poi si lascia sul piattino).
20. Voltarsi a seguire con lo sguardo qualcosa che ci incuriosisce.

ps. (Per Davide) è anche maleducazione non togliersi gli occhiali da sole quando si viene presentati a una persona nuova. E, aggiungo io, indossarli quando fuori piove (o nevica!), ma soprattutto quando il sole è tramontato da ore…

8 pensieri su “Breviario delle cafonate – parte 1

  1. 0: Non mastico a bocca aperta.
    1: Non faccio rumore son silenzioso
    2: Non appogio i piedi sul tavolo
    3: Si, le quantità industriali di birra le bevo dalla bottiglia e dalla lattina, nessun bicchiere. La lattina la lavo però.
    4: In 10 anni di patente ho preso solo una multa di 37 eu.. Sono abbastanza rispettoso delle regole.
    5: Detesto chi lo fa..
    6: Non faccio domande sfacciate, se non sono in polemica.. Altrimenti non mi faccio problemi, specie se le risposte potrebbero essere imbarazzanti.
    7: Io corro a piedi e arrivo in anticipo agli appuntamenti, ho bisogno di tempo per cambiarmi. Non mi pare sia un peccato grave.
    8: Non ricevo inviti, e se li ricevo non mi interessa sapere chi c è o non c è.
    9: D accordo.
    10: Mai giurato niente in vita mia, a parte il giuramento di servire il paese quando ero in servizio leva.
    11: E un problema che non mi riguarda, a me che uno non ha camminato per una settimana nel letame.. Nessun problema
    12: Io ispeziono il fazzoletto, non sto a spiegare i motivi tecnici ma ci sono.
    13: Mai letto la posta degli altri
    14: Mi è capitato di origliare quando il vicino aggrediva a parolacce la moglie.
    15: Odio chi si lecca le dita….
    16: Male, ci si può spaccare una gamba o la testa sul ghiaccio, io non rido se uno cade, anzi, vado anche a dargli una mano se ha bisogno di aiuto.
    17: Non sbadiglio
    18: Per come mi chiamo non c è problema, suona sempre uguale.
    19: Io risucchio li spaghetti e se uno è con me a mangiare, se non ne vuole più li finisco io perchè sono vorace. Non ci sono obblighi particolari da me.
    19bis: Senti… Adesso non esageriamo.
    20: Beh, se mi passa un UFO sopra la testa se mi permetti uno sguardo c è lo do. O no? Se ti passa un elefante davanti guarderai un attimo cosa combina.

    Saluti. D.
    20:

    1. L abito non fa il monaco, sembro grezzo. Ci sono persone che a prima vista sembrano molto più educate di me, poi alle spalle… Track!
      Ciao.

  2. Grazie. Ne ho dimenticato un pezzo, gli occhiali quando nevica o piove li metto, specie se corro in quelle condizioni, ma son quelli con lente arancione.. Questioni tecniche, niente altro.
    Comunque è piacevole questo blog.
    Buona notte Slapkate.

  3. Rileggevo il 19bis, a pensarci bene non succhio il cucchiaio.. Però ho il vizio di batterlo contro la tazza per sgocciolarlo bene, ma bevo il caffè raramente.. Mi agità un po.
    Buona notte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...