Il galateo al ristorante (l’evoluzione)

Il galateo base lo abbiamo trovato qui. Quelle, però, sono le norme basilari. Esiste molto altro, e quando le regole si fanno più rigide.. tutti iniziano a sbagliare!

Galeteo in pillole. Al ristorante.
1. L’ingresso. Se la porta è chiusa, entra per primo chi ha fatto l’invito e poi si ferma sulla soglia per far passare gli ospiti. Se l’ingresso è aperto, chi invita cede il passo agli invitati e li segue fino all’arrivo al tavolo.
2. Se c’è la prenotazione si rivolge al cameriere chi ha prenotato. Mai l’ospite.
3. Se nel ristorante ci sono dei conoscenti (incubo!) e siete in compagnia, è d’obbligo fare solo un saluto. Se le conoscenze sono comuni anche agli altri ospiti è consentito anche un rapido scambio di convenevoli. In ogni caso solo gli uomini si alzano, mentre le signore devono restare sedute.
4. A sedere per prime sono le donne, seguono gli uomini che prima devono scostar le sedie alle signore per farle sedere.
5. A scorrere per prime la lista del menù è la donna.
6. Vietato chiamare a voce alta, schioccare le dita, o battere con una posata sul bicchiere (l’ho visto fare diverse volte, sig!) per attirare l’attenzione del cameriere.
7. La bottiglia del vino viene presentata ancora sigillata a chi invita, cui spetta anche d’assaggiare per primo e valutare il vino. Il vino verrà servito prima alle signore, quindi agli uomini; per ultimi gli ospitanti.
8. Severamente vietato portare a tavola giornale, cellulare, ipad, agenda e affini.
9. Il conto si salda discretamente allontanandosi con una scusa (“Vado a lavarmi le mani” è la più gettonata). Nel caso in cui il saldo venga effettuato al tavolo (allora meglio farlo con la carta di credito), non controllare il conto meticolosamente; meglio farlo in un secondo momento (sperate di non prendere una fragatura come è successo a me da Carlone).
10. Terminato il pranzo, le signore si alzano per prime. Gli uomini le seguono. A uscire per ultimi sono gli ospitanti.
10bis. Se si fa alla romana, evitate di imbarcarvi in discussioni su chi ha mangiato meno e chi di più (sopratutto se siete voi ad aver mangiato meno: è di pessimo gusto), il conto si divide in parti uguali e la cosa finisce lì.

5 pensieri su “Il galateo al ristorante (l’evoluzione)

  1. Io odio (Letteralmente. Lo prenderei a schiaffi ma mi contengo per decenza) chi appena prende posto a tavola organizza la sua postazione telematica. Passa la serata a leggere messaggi, o a sviare chiamate indesiderate, e mortifica il commensale degnandolo di un cenno di assenso appena fingendo di ascoltare i suoi discorsi.. Mhhhh.. che nervi🙂

  2. Buongiorno,

    Complimenti per l’articolo, effettivamente tratta di “finezze” che spesso capitano in situazioni reali e che nessuno mai spiega.
    Giusto a proposito, io avrei una domanda specifica sul comportamento a ristorante:

    Viene scritto che le donne si siedono dopo che gli uomini hanno scostato loro le sedie, e fin qui ci sono.
    Quello che vorrei chiedere è se questa pratica può essere demandata a un cameriere e se quest’ultimo può anche scostare e riaccostare la sedia per gli uomini.
    Se la risposta fosse no, perché?

    Grazie.

    Romina

  3. la tua ragazza ti invita ad una cena che ha organizzato con un suo caro amico, per fartelo conoscere. tre coperti.
    Chi paga il conto?

    1. Toccherebbe a chi ha organizzato la cena, ma trattandosi di una ragazza direi: fate alla romana (più sconveniente) o fai il signore e paga tu per tutti.
      Mi sa però che la cena è passata… Come vi siete organizzati?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...