Una nuova nascita

Non c’è niente di più bello (o almeno così si dice) che la nascita di una nuova vita. Ed è ovvio che in momenti così speciali (dove il rischio di fare brutta figura aumenta in modo spropositato) sia fondamentale conoscere come comportarsi e cosa dire (ma soprattutto.. cosa evitare di dire).

Una mia carissima amica ha appena partorito e mi sono trovata con le spalle al muro: che fare? cosa dire? come comportarsi? Il mio modesto tatto è proverbiale, ma quando succede una cosa così bella e toccante anche i cuori di granito si squagliano come se fossero fatti di ghiaccio..
Quindi occorre essere impeccabili.
Quindi è fondamentale documentarsi.

Pillole di Galateo. Quando il Bebè è in arrivo.
Prima della nascita conviene tenere un comportamento discreto: fare i propri auguri alla coppia, informarsi sul sesso del bambino e non iniziare a comprare i regali fin dal terzo mese di gravidanza (o, almeno, non consegnarli): sarebbe di pessimo gusto.

Pillole di Galateo. Quando il Bebè è arrivato.
1. Le domande consentite sono poche: nome, peso, tipo di parto, rassicurazioni che tutto sia filato liscio.
2. Chiedere se le visite sono gradite (prima di presentarsi con un mazzo di fiori, un pacco di cioccolatini, una torta di pannolini e altre amenità del genere).
3. Se le visite sono gradite, portare subito un regalino per il bebè (o un giocattolo o un vestitino di una taglia più grande, in modo tale che possa usarlo per più di un mese e poi perché per i primi tempi le neomamme sono sempre ben fornite! – attenzione al cambio di stagione se prendete vestitini “per il futuro”) e un mazzo di fiori per la mamma poco profumato.
4. Accompagnare i regali con un bigliettino d’auguri (che, al contrario dei fiori e dei vestitini, probabilmente verrà conservato).
5. Quando la mamma torna a casa, usare la massima discrezione. Chiedere (senza essere oppressivi) la possibilità di recarsi in visita, non pretendere di prendere in braccio il piccolo e ricordate di prestare attenzione al neopapà (prima che si senta tagliato fuori e mediti il suicidio). Se ci sono altri bambini portare un regalo anche per loro, prima che si sentano completamente tagliati fuori (e meditino vendetta – io ci sono passata, e non è affatto piacevole).

Il classico fiocco alla porta è sconsigliato dal galateo (e da qualsiasi persona con un minimo di buon gusto), ma devo dire che a me piace camminare per strada e incontrare queste forme di condivisione anche un po’ pacchiane, ma davvero gioiose.

E poi.. auguri alla neomamma…

5 pensieri su “Una nuova nascita

  1. Mia sorella aspetta un maschietto. Al 5 mese ormai e non vedo l’ora. Fremo dalla voglia di vedere che faccia ha, se le assomiglia, quanta forza mette nello stringermi la mano, se sorride, se ha voglia di giocare un po’.. Avrà una zia rompicoglioni? Spero di no🙂

    1. Auguri!!! Che bello!!! Allora nei prossimi post nuovi consigli, anche perché in settimana andrò a comprare un regalino per la bimba appena arrivata.. Speriamo di non avere brutte avventure (es. Essere scambiata per la futura mamma… Sarebbe piuttosto deprimente vista la dieta ferrea cui provo a piegare la mia golosità)

  2. A costo di apparire un po’ snob, confesso che non ho mai apposto il fiocco azzurro sulla porta o l’ho attaccato sull’antenna della macchina (ancora peggio) in occasione della nascita dei miei due figli. Ma quello che ha fatto una mia ex amica ha superato ogni limite: ha preparato un quadretto con della tela da ricamo e sopra ci ha scritto “Oggi, …. [data] è nato Andrea”. Immagino che durante il travaglio si sia affrettata a ricamare la data, sempre sperando che le doglie non si prolungassero fino al giorno dopo.😦 Il quadretto, poi, se l’è appeso sopra il letto dell’ospedale. No comment.

    A proposito di comportamenti davvero cafonal, quando è nato il mio primogenito la nonna di mio marito, in visita a casa, ha appoggiato la borsetta sulla copertina della culla.😦
    Mia cognata, pur avendo due figli più grandi dei miei, arrivata in ospedale con le piccole pesti, ha lasciato che si fiondassero nella culla di mio figlio, lo baciassero e gli passassero sopra il visino le loro manacce. Erano arrivati in ospedale con l’autobus. 😦😦

    A proposito di fratellini, quando è nato il mio secondogenito, nessuno ha portato un presente, nemmeno una piccola sciocchezza, per il primogenito. Io, però, ogni volta che nasce un bambino, porto qualcosa anche per l’eventuale fratellino. Confesso, però, che ai papà non ho mai fatto particolari feste.🙂

    1. L’amica che ricama la data durante le doglie è.. geniale! Devo dirti che neanche io lo fare, ma ieri sera è spuntato un fiocco rosa sulla pizzeria vicino casa mia e vederlo mi ha messo di buon umore. Certo, non è di gran classe, ma è bello sapere che c’è una nuova nascita e che riguarda, in modo indiretto, anche te…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...