Il Galateo a San Valentino

Se non ve ne foste già accorti, oggi è San Valentino. Rosa e rosso la fanno da padrone, ovunque ci sono scritte che ineggiano all’amore eterno o, più semplicemente, a cogliere l’attimo (le varianti del carpe diem sembrano infinite, io ne ho trovata uno geniale, carpe sacher, scritto con la glassa sopra una torta al cioccolato a forma di cuore nella pasticceria sotto casa).

Come tutte le feste comandate, o peggio commerciali, il San Valentino tira fuori il lato più volgare e abietto che è dentro ognuno di noi. Tutto concorre a disorientarci: i colori, gli odori, la sensazione di euforia, le amplificazioni televisive e radiofoniche, il martellamento pubblicitario. Vanno per la maggiore quei brutti tubi in cartone con dentro i baci di cioccolato, lingerie sexy con pizzi cinesi e altre amenità del genere.

Superfluo dire che io oggi non festeggerò San Valentino, e non solo perché io e Davide non ci parliamo più, ma anche perché l’ho sempre detestato. E’ una di quelle occasioni dove diventa davvero difficile trascorrere una serata serena (anche, semplicemente, perché i ristoranti sono stipati di melliflui e deliranti fidanzatini che, quando non si giurano amore eterno, si guardano con odio e disprezzo e commentano in modo acido il pasto e le amicizie comuni).

Potrei fare una lunghissima lista di vecchi San Valentino rovinati da me, dal mio partner, dall’amica del cuore che viene mollata la sera prima, da una crisi di mia madre, ecc. Ma mi limiterò perché domani, con San Faustino che è stato eletto il patron di tutti i single (un po’ come Merigliani lo è di tutte le Miss), avrò sicuramente più e più cose da dire.

In ogni caso…

Pillole di Galateo. San Valentino.
1. Fermo restando che non sono poi molti a festeggiarlo, chiedere vagamente alla propria partner se ha o meno intenzione/voglia di fare qualcosa insieme. In caso positivo prenotare un ristorante riservato, (accertandosi del menù proposto e se le ordinazioni possono essere fatte à la carte – in tal caso preferire sempre quest’ultima ipotesi) e premunirsi di un fiore o di un regalino semplice ed elegante (vanno benissimo, e sono anche originali, dei biglietti per il teatro o un week-end in campagna).
2. Non utilizzare la festa per riciclare qualsiasi cosa di orrendo vi sia arrivato a Natale (cioccolatini della befana compresi).
2. Sforzarsi di compare qualcosa di buon gusto (questo non vuol dire spendere un patrimonio). Divieto assoluto per i leziosi cuori con dentro cioccolatini a basso costo, le torte con glassa e giuramenti d’amore eterno (che difficilmente verranno mantenuti), ciondolini a forma di cuore e farfallina, altre chincaglierie. Le rose tradizionalmente si regalano solo a dozzine, ma va benissimo una rosa sola incartata singolarmente o qualcosa di “estroso” come un mazzolino di fiori di campo raccolto con le proprie mani, un girasole o qualsiasi altra cosa che esuli dalla cafonaggine (es. bracciali in strass e magliette trapuntate di lustrini).
3. Andare a prendere la propria compagna sotto casa (scendere per primi se si abita insieme) e, per una volta, aprirle lo sportello della macchina (le gentilezze di San Valentino sono soprattutto queste.. e non andrebbero limitate a un giorno su 365!).
4. A cena, sforzarsi di non fare troppo chiasso e non origiliare le conversazioni altrui.
5. Non baciarsi, non palpeggiarsi e non fare ammiccamenti volgari in luoghi pubblici (questo vale sempre, ma oggi ancor di più visto che alcuni si sentono autorizzati ad amoreggiare in nome del Santo..).
6. Non fare promesse che non si possono mantenere (come Mister X che alla mia amica C. ha giurato di lasciare la moglie due San Valentino fa, peccato che adesso stia per avere il terzo figlio…).

2 pensieri su “Il Galateo a San Valentino

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...