Imprevisti

Capita che una mattina non hai voglia di far niente, hai passato la domenica sera in un cinema mezzo vuoto a vedere un film con due attrici troppo magre per essere delle vere donne (Il cigno nero), e il mal di testa rimbalza. Batte sulla fronte come mille schiaffi.

Capita che il tuo ex alle tre di notte ti abbia mandato un sms supplicando di rivederlo ancora, per una volta soltanto. Superflua la risposta.

Capita che il tuo capo ti chiami dicendo che Giovanna, quella che di solito si occupa delle mostre, si è presa la febbre e sarebbe bello se ci andassi tu, per una volta e tutto pagato (tu anticipi, poi ti rimborsiamo), a quella mostra sul Risorgimento di cui si accennava la settimana scorsa alla riunione di redazione.

Capita di organizzare una trasferta in mezz’ora e correre a Termini, prendere un treno arrancando sul binario e scrivere un post con il mal di testa che è forte, quasi quanto la stanchezza, mentre l’Eurostar punta verso Napoli..

2 pensieri su “Imprevisti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...