Invecchiare

Sono appena rientrata. Questi due giorni (un giorno e mezzo) lontano da tutto (e da tutti) sono stati un po’ strani. Ho visto posti nuovi (non ero mai stata a Macerata, lo ammetto) e soprattutto facce diverse. O meglio, facce sinistramente simili a quelle che incontro quotidianamente a Roma (stesse borse e stesse scarpe, capelli lisci e aria annoiata). A Roma, però, nel marasma delle strade e delle voci è più facile fare finta di niente, voltare lo sguardo dall’altra parte e trovare qualcosa che mi piace guardare (una vetrina, un poster, un disco o semplicemente le bontà esposte nella vetrina di una pasticceria). Diverso è quando c’è una strada sola e solo loro: i teenager.

Non mi dilungherò sul fatto che sia maleducazione anche far finta di non vedere (quante volte, anche negli ultimi mesi, ho ignorato la signora che chiedeva l’elemosina in Piazza Santa Maria, il barbone che dorme nel porticato di Piazza San Cosimato, il pakistano che staziona davanti a Billa?), perché quello cui ho assistito ieri pomeriggio mi ha lasciato senza parole.
Da anni evito di uscire il sabato pomeriggio per Via del Corso. Mi mette angoscia vedere tutte quelle ragazzine di 13/14 anni con i jeans attillati, i tacchi e l’aria da vamp. All’inizio pensavo che il motivo fosse la loro aria straffottente (decisamente irritante) e per il fatto che mi sembrava mettessero in discussione tutti i valori (l’individuo femminile come singolo, e non come protesi dell’ego maschile) che fino al giorno prima avevo cercato di affermare.

Ieri pomeriggio, però, ho avuto la conferma che non è veramente questo quello che mi ha lasciato senza parole, e che mi ha infastidito. La verità è che mi manda in bestia come mi guardano. Con quell’aria arrogante che avevo io alla loro età quando mi trovavo una donna di trent’anni. Con perfida aria di rammarico perché gli anni le stavano finendo, le cartucce le stavano finendo e presto sarebbe finito tutto. TUTTO.

Adesso sappiamo tutti che la vita media per le donne è di circa 87 anni, ma non è questo il punto. Il punto è: esiste un galateo per invecchiare bene?

Me lo sono chiesto a più riprese mentre la ragazzina al bar mi dava del lei, un gruppetto di teenager vedendomi passare esclamava (quando si spostavano dalle galassie statiche che formavano per il corso) “Fai passare la signora” e cose così. Me lo sono chiesto perfino quando in fila per il cinema ieri sera (devo ammetterlo, non ho resistito e mi sono andata a vedere “I ragazzi stanno tutti bene” – consigliatissimo) un ragazzino ha detto all’altro (andavano a vedere “Succo di Marca – La vera essenza dei Marchigiani” che, a quanto pare, qui va per la maggiore): “Dammi li soldi altrimenti con cosa pago? Co’u sangue?” e quando nella sala affollata accanto avevo due ragazzi (avranno avuto 14, massimo 15 anni) che si baciavano in un profluvio di sospiri, movimenti, paroline dolci e altro.
Lasciando perdere che cose del genere (fare chiasso mentre si è in fila, bloccare uno sportello perché si vuole fare un unico biglietto e si è in dieci, sbaciucchiarsi al cinema e poi quando ci si separa per brevi attimi discutere di quello che nel mentre succede nel film) sono cose vergognose e vietatissime prima dal buon senso che dal galateo (cose che comuqne si perdonano per la giovane età e per gli ormoni – siamo nell’epoca della tolleranza, suvvia), ho elaborato un piccolo vademecum sull’invecchiamento che mi ha fatto star peggio, ma che ugualmente riporto.

Quando si è certi di essere vecchie?
1. Quando ti danno del lei.
2. Quando ti cedono il posto in autobus (perché sei vecchia o… perché sembri incinta – e in questo caso non saprei cosa preferire).
3. Quando le tue amiche smettono di chiamarti per avere dei consigli su cosa regalare ai loro figli (perché non basta che di lavoro fai la giornalista per essere aggiornata.. ormai sei “oltre” con l’età).
4. Quando il tuo capo ti dice che forse è meglio mandare qualcun’altra per il reportage dalle discoteche.
5. Quando ti guardi allo specchio e pensi che sarebbe meglio comprare una crema antirughe. Poi apri l’armadietto e scopri di averne già una decina (e che nessuna sembra aver fatto effetto).


…Esiste una regola di bon ton per invecchiare bene?

In un’epoca in cui si è vecchi già a 25 anni, l’unica cosa da fare è non illudersi di essere eternamente giovani (forever young, canta qualcuno), mettere da parte il look sbarazzino, le parolacce anticonformiste e gli atteggiamenti promiscui. Chiudersi in casa e piangere fino a non avere più lacrime. Evitare i luoghi pieni di teenager per i primi tempi. Realizzare che è arrivato il momento tanto predetto dalla nonna (“Non ti alzare l’età che poi arriva il momento in cui te la vuoi abbassare” – e noi a pensare che non è possibile sognare di essere più giovani, e invece…). E poi farsi rassicurare da qualcuno più vecchio di noi e credere, come dice Isabella Rossellini, che gli anni che passano siano una benedizione. Se proprio vi risulta difficile, almeno provateci. Non costa nulla ed ultimamente va anche di moda (sempre meno, però, di abbassarsi l’età)..

7 pensieri su “Invecchiare

  1. Cara Caterina, presumo che tu sia moooolto più giovane di me eppure ti sento ragionare come ragiono io, più o meno, alla mia età. E questo un po’ mi spaventa, mi spaventa soprattutto quando dici che oggi si è già vecchi a 25 anni. Guardandosi attorno, invece, sembra proprio il contrario: cinquantenni in gamba (e non lo dico per difendere la categoria🙂 ), talvolta mamme da poco (e su questo ho avuto molte volte modo di dissentire), mentre all’opposto sembra che le ventenni siano poco più che bambine (fisicamente no, è vero, già a tredici anni sembrano donne ma l’apparenza è tutt’altra cosa), ancora alle prse con lo studio o la ricerca di lavoro, lontane anni luce da una relazione stabile, il matrimonio, poi, non le sfiora proprio, mentre per i figli devono attendere minimo ancora quindici anni perché prima viene la carriera e poi la ricerca di uno con cui farli, i figli. Insomma, a me sembra che i venticinquenni di oggi, di entrambi i sessi, siano poco responsabili e maturi.

    E allora? Di fronte a questo panorama, perché non considerare che proprio per questo si invecchia più lentamente? Insomma, ci vuole quel pizzico di ottimismo che generalmente non ho ma in questo discorso devo pur tirarlo fuori altrimenti sarei pronta per seppellirmi viva!

    Forse il fatto che io abbia due figli più che ventenni e, per il lavoro che faccio, sia sempre alle prese con gli adolescenti mi aiuta un po’ a non sentirmi già con un piede nella fossa. Anche se ammetto che talvolta sento la distanza tra la mia età e la loro e questo certamente non aiuta nel lavoro che svolgo. Ma mi piace pensare che siano proprio questi giovani a non farmi sentire vecchia. Poi, se guardo mia mamma, ottantenne bellissima e pimpante, mi rendo conto di non aver coraggio di definirla “vecchia”, mi parrebbe di insultarla. E invece è proprio vecchia e chiamarla anziana è un eufemismo ipocrita.

    Infine, davvero dici che ad una certa età è meglio mettere da parte il look sbarazzino? Se oso indossare e leggins, mettere i jeans stretti dentro gli stivali, le ballerine d’estate o le scarpe da ginnastica con i jeans e giubottino nero di pelle … rischio di essere ridicola? Non vorrei mai sentirmi come quella tale descritta da Pirandello nel saggio sull’umorismo … hai presente?

    1. Ciao Marisa, ci ho pensato un po’ a cosa rispondere. Ho letto subito il tuo commento, ma non sapevo bene che dire (anche perché è un po’ complicato riassumere dei ragionamenti che vanno oltre la semplice età anagrafica, benché tu sia stata più abile di me). Quella che a 25 anni si è vecchi era una provocazione (l’attrice Amanda Seyfried ha recentemente dichiarato che a Hollywood, a lei che di anni ne ha appena 25, hanno proposto di fare un bel lifting!), mentre tutto il resto un po’ meno. E’ stato un post dettato da un misto di imbarazzo, incertezza, solitudine e… anche voglia di fare dell’ironia (che non deve essersi materializzata per bene, però). In ogni caso, citando sempre Irene Brin (e poi la pianto): ” Ciascuno non ha l’età che dimostra, ma l’età che cerca di dimostrare, e lasciamogli le sue illusioni”.

      ps. il tuo abbigliamento mi sembra molto diverso da striminzite magliettine, stivaloni e gonnette di alcune cinquantenni; ed era questo cui alludevo (sguazzando in un luogo comune che, purtroppo, non perde occasione di confermarsi).

  2. Le ragazzine di 13 anni infastidiscono anche me che sono quasi una loro coetanea (e confesso che mi vergogno un pò di esserlo…); per quanto riguarda l’invecchiare bene, sono d’accordo con Marisa: c’è gente che anche a 40 anni si comporta come dei ragazzini! Ma se per “diventare vecchi” ti riferisci solo alle rughe che compaiono in volto e all’aspetto che mano a mano sfiorisce, posso dirti che non ne farei una tragedia. Come rispondeva Anna Magnani quando le chiedevano perchè non avesse mai fatto lifting alle rughe. “Ci ho messo tanto per farle venire, ora me le volete far scomparire?”

    1. Quando però le rughe le vedi, e sono sulla tua faccia, non è poi così facile accettarle… anche se (guarda commento sotto) “le donne intelligenti hanno l’età che scelgono d’avere”.

  3. @ Caterina

    L’ironia s’era capita. Il fatto è che mi è parso di leggere fra le righe una certa “severità” nei confronti dei ragazzini ed è per questo che ho detto che ragioni come me. Anche se, a volte, rinuncio ad essere così severa: quando nei corridoi di scuola vedo le coppiette, ad esempio, so che dovrei dire che abbracci e sbaciucchiamenti vanno fatti al di fuori dell’edificio scolastico, ma mi fanno tenerezza e mi ricordano certi battiti del cuore … insomma, mi giro dall’altra parte, sempre che gli atteggiamenti siano teneri e non volgari.

    Mi consolo sapendo che il mio abbigliamento è ok. Quanto alle magleitte striminzite e alle gonnette, c’è qualche mia collega, più sui quaranta che sui cinquanta, che le usa e non sai quanto faccia piacere agli allievi.😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...