Un buon galateo

Il senso del Galateo secondo il suo più celebre autore, Giovanni della Casa, era “Nessuno, per piacere agli altri, deve avvilire sé stesso”.

Ma in un mondo dove non esistono più confini (se non quelli dati dalla proprietà privata) questo ha ancora senso? Se nessuno è disposto ad “avvilirsi” (e quindi a sacrificarsi) cosa possiamo aspettarci?

Un pensiero su “Un buon galateo

  1. purtroppo sacrificarsi rimane un termine poco sentito al giorno d’oggi… non rimane che affidarsi a quei pochi di buona volontà che magari ti tengono il portone quando stai uscendo e che ringrazi profondamente come se avessero fatto chissà cosa ed invece hanno solo sacrificato un attimo del loro tempo per te… magari con il buon esempio…:-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...