La tecnologia senza galateo

 

Oggi su R2 di Repubblica un pezzo a firma del corrispondente dagli USA, Federico Rampini, raccontava di come “le nuove tecnologie impongono un nuovo galateo” (cit.). Ed è proprio così: cellulari, ipad, android, ipod e affini impongono che il Galateo, che un tempo era continuamente “aggiornato” e restava al passo con i tempi e con le esigenze/dubbi dei suoi lettori, venga adeguato al 2011 e alle sue novità.

Il dubbio proposto nel piccolo pezzo era quello sollevato da Lucy Kellaway, esperta di management e giornalista del Financial Times, che si chiedeva se è corretto o meno tenere i cellulari accesi, ma senza suoneria, duranti le riunioni di lavoro.

La prima risposta che mi viene è: i cellulari dovrebbero essere vietatissimi. Come a scuola. Come in chiesa. Come in teatro. E, se ci penso, anche la seconda, la terza, e la quarta risposta è sempre uguale: cellulari vietatissimi. Niente è davvero così importante da non impedirci la concentrazione sugli altri in carne ed ossa (e non sugli altri virtuali) per qualche minuto (o poche ore, poco importa).

E’ vero, la tecnologia ci semplifica la vita ma a volte dei “paletti” sono fondamentali per evitare la degenerazione continua. E così non mi stupisco se scopro, come riporta Rampini, che a Westminster i deputati possano leggere i discorsi sull’iPad. E non mi stupisce neppure che l’esperta Kellaway proponga la dantesca regola: durante le riunioni iPad sì e cellulari no. In fondo, l’iPad è così vistoso che anche il vicino potrebbe accorgersene e la privacy andrebbe… a quel paese, autolimitandone l’uso e ristabilendo la concentrazione.

3 pensieri su “La tecnologia senza galateo

  1. italian is so beautiful language🙂

    Im visiting Rome in two weeks…do you have any advices?

    Im sorry, I would like to read you, but I do no know much italian :S (french and spanish only, well, english too xD

    cya!

    1. I think so too! For Rome: just use confortable shoes and enjoy and.. For eat: Da Enzo, in Trastevere, so nice and so italian. Or, in the center of Rome don’t miss Birreria Peroni. The best place to see the city is Gianicolo, and the best place to have a walk is… Everywhere! For more question, just ask🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...