Il Galateo in Libreria

Quante volte vi è capitato di andare in libreria e di sentire cellulari che squillano, persone che parlano, chiacchierano del più e del meno, commentano titoli, copertine, autori e cose del genere?
Bene. Sono appena tornata da una piccola libreria dietro casa mia, a piazza Santa Maria in Trastevere, cui ho assistito a una piccola, imbarazzante, lotta fra autori o qualcosa del genere. Qualcosa di così maleducato da far imbarazzare perfino il più coatto dei lettori.

Entro dentro. Due venticinque/trentenni passeggiano con aria compiaciuta fra gli scaffali. Uno prende un libro, lo sfoglia annoiato. “Questo tizio lo conosco, scrive una chiavica” dice. L’altro annuisce grave. Il ragazzo rimette a posto il libro, spinge gli occhiali dalla montatura scura sul naso. “Oddio! Ma pubblica anche questa? Si vede che c’è stata con il direttore editoriale” commenta poi, prendendo un grosso tomo e passandoselo disgustato fra le mani.
Vanno avanti per circa dieci minuti a commentare, una a uno, tutti i libri del piccolo repartò novità (che non è proprio un reparto, perché la libreria è piccola, ma solo un angolo in cui sono concentrati gli ultimi romanzi/saggi usciti). Resto allibita da tanta maleducazione, e mentre i commenti si fanno sempre più pesanti mi domando chi siano questi due che hanno il coraggio di comportarsi in questo modo indecente. Poi mi volto e vedo il commesso, un tipo allampanato con i capelli scuri, che annuisce soddisfatto.

Forse il galateo in libreria è cambiato e io non me ne sono accorta…

*****
Il Quesito del Giorno.
Ieri sera, ero andata a vedere Il gabinetto delle figure di cera (c’è anche stasera al Palazzo delle Esposizioni), veramente bellissimo, e per tutta la sera una signora anziana, con le stampelle, ha passeggiato per il corridoio laterale. Non riusciva a stare ferma, le faceva male la gamba. Bene, mi chiedo, la signora ha fatto bene a partecipare a un evento pur stando in quelle condizioni (infastidendo il pubblico con sbuffate, camminate, stampellate, ecc.) o avrebbe dovuto privarsene e stare a casa? E’ una domanda all’apparenza crudele, ma non so proprio che cosa rispondermi. Suggerimenti?

4 pensieri su “Il Galateo in Libreria

  1. Eh! Ma è fantastico il tuo blog! E grazie del consiglio di lettura. Per rispondere alla tua domanda: avrebbe certamente dovuto privarsene e stare a casa a vedere la tv generalista🙂

  2. Forse è stato un atteggiamento un pò egoistico quello della signora. In fondo si trattava di un evento pubblico, a cui partecipavano moltissime persone, le quali non avranno certo pagato per essere continuamente infastidite dal rumore delle sue stampelle.
    Se avesse avuto la possibilità, come dice Anne, avrebbe dovuto seguire l’evento in televisione, altrimenti…non saprei, forse avrebbe dovuto rinunziarvi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...