Desperate Housewives

Ho sempre reputato Desperate Housewives una serie di buon gusto. E non perché parla di donne ben vestite che non dicono le parolacce (o ne dicono molto poche) e che cercano di “rendere il mondo migliore” regalandosi reciprocamente dolcetti, preparando pranzi, giocando a carte una volta a settimana, ma perché gli autori della serie conoscono bene le bassezze umane e sanno come mascherarle mettendo in atto una sorta di continua alternanza fra la realtà che tutti percepiamo, e quello che veramente accade. Si scopre così che Brie, la perfezionista del gruppo, è in realtà un’alcolista, Linette non è pura come sembra, Gabrielle ha un passato d’abusi alle spalle. Insomma, si scoprono tante cose che non hanno niente a che fare con il galateo e l’educazione, ma che educano al rispetto reciproco, all’amicizia, all’amore e anche ai buoni rapporti fra vicine. Eppure Desperate Housewives, nonostante per anni sia stata una serie di riferimento (la prima serie in USA nel 2004/2005 ha raggiunto picchi di 24milioni di spettatori), ormai ha perso il suo appeal. Ieri sera, mandata in onda su RaiTre (erano le prime tre puntate della sesta stagione, trasmessa in America nel 2009/2010) ha totalizzato miseramente solo 1.185.000 telespettatori per uno share 4,38%. Quali sono le cause di questo capitombolo? Il colpevole ritardo della messa in onda? Il fatto che non c’è più mordente nella serie (io ho visto fino alla settimana stagione, che adesso è in onda in America, e posso garantirvi che non è così), che il pubblico dimentica facilmente i personaggi che lo hanno fatto innamorare? Non so dare una risposta, ma posso solo dire che è sicuramente meglio una serie che racconta in modo apparentemente superficiale temi che tutti noi prima o poi siamo costretti a toccare (la morte, l’amore, gli abusi), e lo fa con buon gusto, che le bassezze televisive nostrane fatte di gonne alzate, scollature vistose e labbra turgide.

Dal Galateo Televisivo.

3 pensieri su “Desperate Housewives

  1. Ciao! Post interessante, meno male che sono capitata di qua🙂
    Assolutamente vero, meglio una serie come quella di desperate housewives che la televisione italiana, gonne corte e tette in evidenza.
    All’estero non è così, è un po’ una vergogna, speriamo che le cose cambino.

  2. Io sono una fan accanita di Desperate Housewives però non lo sapevo che fosse andato in onda su Rai 3 … doveva esserci un film con Moretti, mi sembra. Credo che, come me, molti non lo sapessero. Tuttavia è vero che negli anni gli ascolti sono calati e poi la trama a volte è un po’ complessa (specie per chi, come me, spesso si addormenta, per la stanchezza non per noia).

    Comunque concordo con quanto scrivi, Caterina. Molto meglio questa serie di certe fiction assurde e volgari (tipo quelle con la Ferilli che non sopporto)prodotte in Italia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...