Galateo Televisivo

È arrivata la primavera. Finalmente i lunghi show catodici chiudono: le luci si spengono sulla casa del Grande Fratello, i cameraman fuggono dall’Isola dei Famosi. Ma ormai i reality sono peggio delle ciliegie, almeno in Italia, e uno tira l’altro. Non c’è da stupirsi così che in vista dell’estate il palinsesto prepari delle gustose chicche: nuovi show spesso ispirati dagli stessi principi dei vecchi (a patto che l’odio, il disprezzo per sé e per gli altri, la malizia siano dei principi) per dare luce a personaggi in ombra. Forse, dopo il riciclo dei regali, bisognerebbe davvero parlare del riciclo dei concorrenti…

Chi sale? Sembra che sia successo un miracolo (o almeno così lo hanno ribattezzato alcuni giornalisti). I vincitori dei due reality show del momento (GF e Isola) sono stati quelli meno arroganti, prepotenti, quelli forse più educati e gentili. Se Giorgia Palmas ha mollato la famiglia e un bambino per partire alla ricerca di un po’ di popolarità perduta, Andrea dentro la casa si è innamorato e ha raccontato al mondo le sue origini italo-giapponesi. Se fossimo un paese normale ci inquieteremmo ugualmente e non grideremmo al miracolo, ma alla fine meglio loro che i maleducati con cui si sono dovuti confrontare.

Chi scende? William&Kate. Sono (loro malgrado?) ovunque: sui giornali, dentro la televisione (proprio dentro i circuiti elettrici dell’apparecchio), nei telegiornali. In mondovisione si segue la loro storia d’amore e il prossimo matrimonio. I più buoni sperano che qualcosa vada storto, i più cattivi che lei lo pianti all’altare. Per festeggiare le nozze reali la Rai manda addirittura (stasera) in onda una serie che racconta la loro storia. Ecco, quei soldi non potevano essere spesi meglio?

Nella fossa. Alba Parietti: si mette in gioco e va sull’Isola con costumini che sarebbe meglio lasciare alle preadolescenti. E va bene che una signora non dovrebbe mai dire la sua età (anzi, non le dovrebbe essere proprio chiesto), ma confessare di avere un figlio bambino (quando in realtà ha la bellezza di 29 anni!) per circuire un modello giovane e attraente come Thiago dimostra una mancanza di classe, oltre che una furbizia senile, davvero inqualificabile…

Un post della rubrica settimanale (uscita oggi) che tengo qui. Non sarà molto educato criticare gli altri, ma a volte non se ne può fare proprio a meno..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...