Un paradosso

In questi giorni sono inghiottita dal lavoro. Avete presente quando prendete troppo lavoro e poi… non avete voglia di farlo, siete troppo stanche, le giornate sono belle e viene voglia solo di andare a fare una passeggiata in centro?
E poi lo ammetto… sono una scansafatiche. Ma non voglio parlare di questo. Piuttosto, di quello che avere troppo lavoro comporta: poco tempo per curarsi (mettere e togliere smalto, andare dal parrucchiere, truccarsi). E così ieri, nella frenesia del poco tempo e della fatidica scadenza vicina sono uscita di casa tutta trasandata (capelli legati, senza un filo di trucco, con una maglietta vecchissima… quello che si definisce letteralmente “la prima cosa che ho trovato nell’armadio”). E così conciata, imbarazzata per il mio aspetto fisico, mi sono riscoperta più maleducata (Un esempio? Una signora camminava sulle strisce e io, certo l’ho aspettata mentre attraversava, ma allo stesso tempo ho sbuffato e un po’ imprecato – lo ammetto).
Questo post è troppo breve e sintetico ma… Che le buone maniere vadano davvero di pari passo con la sicurezza di sé? (che, ahimé, sempre più ci è data dall’apparire “in linea” con gli altri).

Un pensiero su “Un paradosso

  1. Lo stress gioca brutta scherzi e, alle volte, può trasformarci in persone che non pensavamo mai di poter essere. Ma poi, appena passa il periodo “no”, si ritorna alla normalità. Anzi, forse la si apprezza anche di più e la si vive meglio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...