Il Galateo: Le scale e l’Ascensore

Se siete al primo appuntamento, e dovete salire delle ripide scale certamente non vorrete essere le prime. Soprattutto se indossate un vestito attillato. Soprattutto se non vi sentite a vostro agio con il vostro fondoschiena. Purtroppo il galateo non è dalla vostra parte perché la regola è molto chiara: per le scale, lui precede lei in discesa e la segue in salita. La norma, ideata perché l’uomo potesse fare da “cuscino” nel caso di caduta della donna, oggi può dare adito a qualche problema. Però non c’è niente da fare: questa è, questa rimane.

In ascensore evitare di barricarsi dentro, soprattutto se abbiamo visto, con la coda dell’occhio, arrivare l’inquilino del terzo piano o quel manager insopportabile che lavora nel nostro stabile; il galateo impone che si aspetti il prossimo, e gli si domandi a che piano va. Superfluo dire che ci si saluta quando si entra e quando si esce, evitando dunque di fingersi impegnati al telefonino o sul tablet (chi poi è così impegnato da non riuscire neanche a dire buongiorno o buonasera?). Togliersi sempre il cappello. Aiutare sempre le persone più anziane a entrare e a uscire, stesso discorso per chi ha molti pacchetti o è visibilmente in difficoltà. Non voltare le spalle a chi occupa l’ascensore con voi, evitate di tossicchiare e di fischiettare; non guardatevi i piedi e non fissate il soffitto. Cercate di avere un comportamento naturale, anche se vi sentite imbarazzati. Evitate di parlare al telefonino. Se nell’ascensore c’è qualcuno che conoscete, toccate comunque degli argomenti neutri in grado di non imbarazzare i presenti e di non metterli a conoscenza (soprattutto!) di fatti privati; evitate di continuare la conversazione una volta raggiunto il piano: o scendete, o proseguite. Evitate di salire in ascensori troppo affollati. Se l’ascensore si blocca non fatevi prendere dal panico, ma seguite le norme d’emergenza. Se siete dei cavalieri, ricordate di cedere il passo alla donna in entrata e di precederla in uscita. Naturalmente, se soffrite di panico e claustrofobia prendete sempre le scale. Anche per arrivare al 20esimo piano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...