L’AMANTE GIOVANE 

Una volta entrati negli “anta”, l’amante pare essere un battesimo necessario tanto per gli uomini (che sono stati gli iniziatori di questa tendenza che ormai non conosce confini), tanto per le signore che stanno finalmente scoprendo i benefici di un toy boy. 

Se siete voi l’amante giovane non atteggiatevi a santarellina/o poiché nessuno mette in dubbio la bontà dei vostri sentimenti, bensì si interroga sulla loro natura profonda; poiché la giovinezza è un qualcosa che passa, e che è appartenuta a tutti, non credete di essere speciali o unici, e non sognate – se appartenete alla categoria dei sognatori – che la vostra relazione potrà continuare oltre i vostri “anta”, poiché il futuro è misterioso, e l’amante deve essere per antonomasia giovane poiché, dopo un certo numero di anni (ma più probabilmente mesi), puzza.

Se siete voi il gentile signore o la cortese signora che ama la compagnia fedifraga di ragazze e giovanotti, evitate di frequentare i luoghi in cui vi accompagnate solitamente con il vostro partner, anche se siete prossimi alla separazione.

Scegliete la moderazione, eviterete di generare invidie nei confronti di conoscenti del medesimo sesso e di scatenare le malelingue (i cui poteri sono tanto malvagi quanto oscuri).

Di questi tempi conviene domandare la carta d’identità del proprio amante per essere sicuri di non incorrere in alcun tipo di sanzione o scandalo. Se volete donare qualcosa al vostro caro fate pure, naturalmente evitate i contanti (se è il diretto interessato a chiederveli, forse è il momento di operare un “cambio” di partner o di pretendere fattura). Non affidatevi ai “regalini” fatti con il cuore che facevano colpo sulla fidanzatina alle elementari o quando avevate uno striminzito stipendio. L’amante giovane è per antonomasia molto esigente, ama i ristoranti di lusso, i vestiti e gli accessori costosi, le vacanze eccentriche.

È un piacere per pochi, che ha delle ripercussioni tanto sul proprio conto corrente, quanto sulla propria vita sociale. Per quanto i giovanissimi ormai siano sdoganati, non stupitevi se le mogli dei vostri amici professionisti non avranno piacere ad avere “lei” per casa o se i compagni delle vostre amiche in carriera non vorranno che vi presentiate a cena con il vostro “piccolo lui” adducendo scuse generiche come: «Non sapremmo di cosa parlare» e «Forse è meglio che passiate il vostro tempo in solitudine… finché dura». Sognatevi che l’amante giovane vi offra qualcosa, perfino un caffè o una aranciata. Evitate programmi a lungo termine perché rischiereste di spezzarvi il cuore (o di spezzarlo all’amante di turno). Vietatissime le presentazioni in casa, a meno che non vogliate far morire di crepacuore i rispettivi genitori.

Se vedete un amico o un’amica accompagnarsi a un giovanotto/a di cui siete certi non sia il padre o la madre, mantenete il contegno, evitate di diffondere la notizia o di dissuadere il fedifrago: ci sono errori da cui non ci si può esimere. Sono i più dolorosi, ma spesso anche i più memorabili.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...